CAPITOLO 1

Piccione viaggiatore

Skapta è un piccolo villaggio del continente. Si sviluppa in una modesta vallata affacciata sul fiume Numessièr: un grosso torrente di acqua che delimita i confini del regno umano.
Oggi è il primo giorno libero dopo un breve periodo durante il quale hai lavorato per un artigiano del villaggio. Hai deciso di fare un giro nei pressi dei boschi ai piedi della catena montuosa che separa il vostro villaggio dalla capitale per trovare un po’ di quiete e, perché no, cacciare qualche animale.
Dopo aver inseguito invano una lepre troppo veloce, ritorni sui tuoi passi in direzione del sentiero principale. La tua attenzione viene attirata da un rumore improvviso: un oggetto sembra essere caduto dall’alto in un piccolo spiazzo erboso davanti a te.
Ti avvicini incuriosito e spostando le foglie di felce riconosci un piccione. Probabilmente ci sono altri cacciatori nella zona. Ti guardi intorno ma non scorgi nessuno nei paraggi. E’ un colombo di piccole dimensioni, non è sufficiente nemmeno per il prossimo pasto... Ma c’è qualcosa che cattura la tua attenzione: un foglietto è legato alla zampa del piccione viaggiatore esanime.
Incuriosito ma un po’ incerto sul da farsi, srotoli lentamente il messaggio e lo leggi:

‘Chiamata alle armi! Un grave pericolo sta incombendo e minaccia la capitale e la fortezza dei nostri alleati nani. A tutti i guerrieri del regno: armatevi di spade e forconi e accorrete per difendere la vostra capitale o dare supporto al popolo dei nani per respingere l’assedio in arrivo! Radunatevi, pronti a fronteggiare un nem...’

“Fermo là!” Grida un uomo incappucciato galoppando veloce verso di te. Nascondi rapidamente il messaggio nella sacca e ti allontani dal cespuglio prima che l’uomo e altri cavalieri in armatura ti vengano vicino. “Cosa stavi facendo?”
Hai più di una ragione per essere in questo bosco alla ricerca di selvaggina da mettere sotto i denti.
Nonostante le tue scuse più che plausibili, dopo aver scoperto il pennuto, l’uomo incappucciato scende da cavallo, ti perquisisce e ritrova e requisisce il messaggio del re legato alla zampa del piccione.
Riesci a congedarti e riprendere la via di ritorno verso il tuo villaggio.
“Perché la capitale è in pericolo? E perché i cittadini del mio villaggio non sono stati ancora messi al corrente di questa situazione di emergenza?”

Creare un gruppo di Eroi

• Ogni giocatore sceglie una scheda Eroe tra quelle disponibili oppure la estrae a caso.

• Ogni giocatore pesca la mini carta Punch.
La mini carta Punch non viene mai scartata e permette di fare un attacco durante il proprio turno.
Puoi usare Punch una volta per turno come unico attacco di quel turno. Non puoi usare Punch se nello stesso turno giochi un arma o una magia, o se utilizzi l’abilità Summon.

Il Mercato di Skapta

Pesca le seguenti carte e posizionale scoperte sul tabellone del mercato:
• 1 carta / Player +2 dal mazzo principale
• 1 Pozione / Player
• 1 Nuggets / Player Player
• 1 mini carta Food / Player Player
• Partendo dall’Eroe più intelligente e proseguendo in ordine decrescente ogni giocatore pesca 5 carte dal proprio mazzetto e ha a disposizione 1 solo turno per comprare una o più carte scoperte presenti sul mercato. Elimina le rimanenti.
• Poi ogni giocatore scarta la propria mano e mescola i propri scarti con il proprio mazzetto.

Fai la tua scelta

Dirigervi al porto del villaggio. Dal porto è possibile navigare il fiume in direzione della capitale.

Prendere il sentiero che porta verso sud. Dicono che le paludi Zik in quella direzione siano un luogo pericoloso abitato da creature selvagge.

Uscire dal villaggio e prendere il sentiero ad est, attraversando le Pianure di Tèlentuf, in direzione della roccaforte dei nani.